La Mostra

Ti racconto una cosa...del primo giorno di scuola
Ti racconto una cosa...del primo giorno di scuola
Ricordo molto bene il mio primo giorno di scuola di prima elementare: sono passati diversi anni (anzi decenni), ma ho ben presente l’attesa dell’ingresso in classe, la “paura” di lasciare un contesto protetto e giocoso come la scuola materna per entrare in un mondo dove “si studia davvero”, la curiosità di incontrare nuovi compagni ed il piacere di ritrovare quelli che avevamo lasciato pochi mesi prima, sempre alla materna.
Ma soprattutto, quello che ricordo meglio, è che al suono della campanella di uscita, tornavi a casa a piedi da solo, con i miei compaesani che mi salutavano incontrandomi nel tragitto da scuola a casa: una dimostrazione che i piccoli paesi, qualche decennio fa, erano una grande famiglia protettiva, all’interno della quale ci si conosceva tutti.

Cesare Zavatta